Bonsai olmo cinese - Potatura

La potatura di un bonsai di olmo cinese è molto facile e può essere imparata rapidamente anche dai principianti. Qui mostriamo come è facile. Un olmo cinese è una specie di bonsai in cui puoi imparare e praticare molto bene la potatura bonsai.

L'olmo cinese (Ulmus parvifolia, Zelkova parvifolia) è uno dei bonsai più acquistati in Europa. Sono alberi bonsai molto robusti e vigorosi. Con una cura ottimale del bonsai, un olmo cinese cresce di 15cm al mese in estate. Pertanto, di solito hanno bisogno di essere potati indietro tre volte all'anno. In questo articolo puoi vedere quanto sia facile tagliare un bonsai di olmo.

Di solito l'olmo cinese sverna come bonsai da interno. A causa delle alte temperature nell'appartamento, un olmo consuma molta energia in inverno.

Affinché possa guadagnare abbastanza energia (zucchero) attraverso la fotosintesi prima dell'inverno, potiamo gli olmi cinesi solo fino a metà agosto.

Dopodiché lasciamo crescere il bonsai, lo sverniamo (a circa 6-8°C o come un bonsai mediterraneo più fresco in una tenda di plastica non riscaldata) e lo potiamo il prossimo febbraio, poco prima che escano i nuovi germogli.

Suggerimento utile: Non svernare troppo caldo un bonsai di olmo cinese. Una posizione molto luminosa e fresca è l'ideale. Anche le gelate leggere sono tollerate da questa specie di bonsai.

Riassunto

La pianta mostrata qui è stata comprata alla fine di gennaio e non aveva ancora nuove foglie. Alla fine di febbraio è germogliato bene e rapidamente.

All'inizio di marzo abbiamo iniziato a fertilizzare. Concimiamo quotidianamente con un dosatore di fertilizzante attraverso l'acqua di irrigazione. Si dà molto fertilizzante azotato fino all'inizio di agosto. Un bonsai di olmo è felice di questo e cresce enormemente.


Sviluppo

La prima potatura drastica ha avuto luogo all'inizio di giugno. A quel punto i germogli erano già lunghi 20cm.

L'olmo è stato poi lasciato crescere fino all'inizio di luglio. La seconda potatura, mostrata qui nella foto, ha avuto luogo nella seconda settimana di luglio. Se il bonsai non viene acquistato prima di allora, una terza potatura (quindi piuttosto una potatura di mantenimento) ha luogo nella seconda settimana di agosto.

È bello vedere lo sviluppo in 5 mesi. La corona è diventata notevolmente più densa dopo solo 2 potature.

Al momento il bonsai è ancora un po' pesante, cioè il cuscino superiore è un po' troppo forte. Pertanto, l'anno prossimo dovremmo assicurarci che i due rami principali inferiori aumentino un po' in larghezza. In alternativa, si potrebbe ridurre la parte superiore un po' di più.

Passo dopo passo


Pulizia

Pulizia

Se viene applicata una quantità sufficiente di fertilizzante per bonsai, non solo il bonsai crescerà rapidamente, ma anche le erbacce. È stato rimosso prima della potatura.

Pianificazione

Prima di potare un bonsai, è importante considerare la direzione in cui dovrebbe svilupparsi.

Nel caso di questo bonsai di olmo, una forma di base (stile Moyogi = forma di bonsai eretta libera) è stata predeterminata.


Pianificazione prima potatura

Non abbiamo voluto cambiare molto questa forma perché il bonsai è in vendita e non rimarrà con noi nella scuola bonsai per molto tempo.

Una riprogettazione fondamentale andrebbe oltre i limiti di tempo e prezzo di un tale bonsai di olmo cinese. Quindi, normalmente non cambiamo la forma di base data e potiamo solo l'albero indietro. Ma questo da solo migliora notevolmente il bonsai in poco tempo.

Poiché il legno dell'olmo è molto morbido, il modo migliore per tagliare il bonsai è con delle forbici da bonsai che siano il più affilate possibile. Tagliate semplicemente lungo la forma di base. I singoli rami principali possono essere tagliati un po'. I cuscini risultanti dovrebbero assottigliarsi leggermente verso l'esterno.

Potatura

A causa del legno morbido, quando si pota è spesso più facile tenere i germogli con una mano e tagliarli con l'altra.


Potatura dell'olmo bonsai

L'intera potatura, inclusa la pulizia del vaso bonsai dalle erbacce, richiede solo 5-10 minuti per un appassionato di bonsai esperto e 30-60 minuti per un principiante inesperto. Tutto sommato solo un piccolo sforzo ogni anno e facile da padroneggiare anche per i principianti.

Poiché l'olmo cinese cresce rapidamente, gli errori fatti durante la potatura possono essere corretti in pochi mesi. L'importante è: la cura deve essere giusta, cioè molta luce, fertilizzante e acqua sufficienti durante il periodo di crescita e molta luce e temperature fresche durante l'inverno.

Dopo la potatura in agosto, puoi legare il bonsai. Il filo bonsai può quindi di solito rimanere sull'albero fino alla primavera successiva. Poiché il legno degli olmi è molto morbido, è importante che l'albero rimanga nel filo per molto tempo dopo che i rami sono stati cablati e riallineati. Se il filo bonsai viene rimosso troppo presto, i rami si piegheranno rapidamente nella loro posizione originale.

Se l'olmo cinese è svernato in una casa fredda non riscaldata, il tardo autunno dopo che le foglie sono cadute è anche un buon momento per applicazione del filo. Senza foglie questo lavoro è molto più facile da fare e anche la struttura dei rami è più facile da vedere.