Cura del Bonsai di Fico

Ficus Bonsai: Facile coltivazione + ottimo per i principianti ✅ Grandi radici aeree ✅ Consigli per Cura e Formazione ✅

Cura del Bonsai Ficus

Il Ficus (Ficus retusa), in particolare le specie a foglia piccola come il ficus benghalensis, è adatto ad essere modellato come bonsai. La cura del ficus come bonsai da interno è semplice. Può essere considerato come un buon albero per principianti bonsai (economico, di facile reperibilità, facile da coltivare, dalla crescita rapida).

Concimazione 🌳 Annaffiatura 🌳 Esposizione 🌳 Svernamento 🌳 Rinvaso 🌳 Malattie, Parassiti 🌳 Riproduzione

Concimazione

Il ficus, come bonsai da interno, cresce poco nei nostri appartamenti in inverno a causa della mancanza di luce. Pertanto non è necessario concimare durante questo periodo. Nella stagione vegetativa (da marzo a settembre), dovresti concimare regolarmente e abbondantemente il tuo ficus. Per tale scopo puoi acquistare qualsiasi fertilizzante offerto in commercio. Noi consigliamo il fertilizzante Biogold, proveniente dal Giappone. Ecco i vantaggi: dovrai concimare ogni 4-6 settimane (quindi spingere i pellet nel terreno) e soprattutto Biogold è inodore.

Se utilizzi un fertilizzante liquido per il tuo bonsai di ficus, puoi tranquillamente raddoppiarne la dose da marzo a settembre. Questi fertilizzanti liquidi non contengono molto azoto (di solito il 3%). Secondo noi, la concentrazione è troppo bassa. Presso la nostra scuola bonsai ne diamo molto di più.

Annaffiatura

Trattandosi di bonsai delle aree tropicali, le specie di ficus non dovrebbero seccarsi. Un bonsai di ficus richiede una fornitura d'acqua uniforme. Il pane radicale non deve essere né troppo bagnato né troppo asciutto. Meglio ancora se moderatamente umido. Un bonsai di ficus non è adatto alla spruzzatura occasionale delle foglie, a causa dell'alcalinità dell'acqua. Spesso ci viene chiesto con quale frequenza bisogna annaffiare il bonsai. A questa domanda è difficile rispondere. Dipende da molti fattori. In una giornata ventosa estiva sul balcone spesso bisogna annaffiare due volte al giorno. In inverno in casa può succedere che debba essere annaffiato solo una volta alla settimana. Poggia il palmo della mano sul terreno. Se è umido, l'annaffiatura non è necessaria. Un annaffiatoio a palla funziona benissimo per l'irrigazione di un bonsai da interno.

Esposizione

I bonsai di ficus non amano moltissima luce poiché in natura spesso crescono sotto le corone di alberi più grandi. Poca luce non significa buio. I ficus amano meno la luce rispetto agli altri bonsai da interno. Essa però dovrebbe essere comunque intensa o molto intensa. In primavera-estate, un bonsai di ficus può anche essere messo sul balcone o in giardino. Le prime 2 settimane dovrebbe quindi essere posizionato in un luogo parzialmente ombreggiato, altrimenti le foglie potrebbero bruciarsi. Nella stagione fredda dovresti proteggere il tuo ficus dalle correnti fredde.

Svernamento

I bonsai di ficus sono originari per lo più delle zone tropicali e subtropicali. Ciò vuol dire che i bonsai di ficus commercializzati in Europa non possono tollerare temperature inferiori a 4° C. A partire da 6° C, lasciano cadere le prime foglie. Se si posiziona il bonsai di ficus all'aperto in primavera-estate, non dovrebbero esserci temperature inferiori a 6°C.

Rinvaso

Se un Bonsai di ficus cresce bene, dovrebbe essere rinvasato ogni 3 anni. Se le condizioni della stanza sono normali, è probabile che vada bene un periodo di 4-5 anni. È meglio togliere il bonsai dal vaso alla fine di febbraio. Se il pane radicale è fortemente radicato, la pianta può essere rinvasata. In questo caso le radici saranno, generalmente, tagliate leggermente in modo che ci sia nuovo spazio nel vaso e aumentino i capillari delle radici. Se il substrato del bonsai non è profondamente radicato, puoi reinserire con cura l'albero nel vaso e attendere un altro anno per rinvasare.

Come substrato, consigliamo i terricci reperibili in commercio come l'Akadama. Il substrato dovrebbe assolutamente impedire il ristagno d'acqua.

Malattie, Parassiti

Se un bonsai di ficus è adeguatamente curato, la presenza di malattie o parassiti non si riscontra quasi mai. È particolarmente importante una posizione luminosa e calda. Se utilizzi di frequente un fertilizzante ricco di azoto, difficilmente si verificherà un attacco di afidi. Se si tratta di un'infestazione di massa, puoi trattare il tuo ficus con i rimedi per gli afidi disponibili in commercio.

Riproduzione

Le piante di ficus possono essere facilmente riprodotte per talea. Per tale scopo hai solo bisogno di un ramo già lignificato, lasciarlo asciugare leggermente e quindi posizionarlo in un substrato umido. È importante, quando si radicano le talee, che la temperatura del terreno sia più alta possibile. 25-30° C è ottimale. Inoltre, condizioni di alta umidità, facilitano una fitta ramificazione.

I Ficus bonsai o le piante di ficus da interno sono disponibili a prezzi bassissimi. Risparmierai molto tempo se acquisti una pianta da interno già radicata o un piccolo bonsai da modellare ulteriormente.

Bonsai di Ficus - Formazione, Impostazione

Ficus Bonsai - Vantaggi per l'impostazione dei bonsai

  • Le specie di ficus sopportano molto bene la potatura. Un bonsai cresce bene in seguito a potatura
  • I bonsai di ficus sono sempreverdi. Quindi potrai goderti l'albero tutto l'anno
  • Come bonsai di facile manutenzione, il ficus è adatto per i principianti o come regalo
  • Anche se gli piace molta luce, un ficus si comporta bene con non troppa luce. Tuttavia, deve essere più brillante possibile
  • Molti stili, anche a cascata, sono facilmente progettabili. Le frequenti radici aeree hanno un aspetto molto attraente
  • I bonsai di ficus sono difficilmente colpiti da parassiti e non sono sensibili alle malattie

Filatura 🌳 Potatura 🌳 Stile 🌳 Fiori, Frutti 🌳 Corteccia, Radici 🌳 Informazioni generali 🌳 Razze

Filatura, Applicazione filo

L'applicazione del filo al bonsai di ficus è possibile durante la stagione vegetativa. Attenzione: con una forte crescita dell'albero, il filo lascerà rapidamente segni sulla corteccia. Allo stesso modo, la corteccia può essere danneggiata durante il posizionamento del filo. Lavora con cura!

Potatura

È ottimale potare i rami di un ficus durante la stagione vegetativa (da marzo a settembre), anche se la potatura può essere eseguita tutto l’anno. I germogli devono essere lasciati crescere per 1-2 mesi e quindi tagliati dopo 1-2 paia di foglie. Se necessario, il ficus può anche essere potato radicalmente. Ciò dovrebbe essere fatto in primavera (marzo-aprile). Quindi, il ficus avrà abbastanza tempo dopo la potatura per riprendersi.

Se il bonsai di ficus si trova all'interno (a causa di mancanza di luce) non dovresti potarlo in autunno e in inverno. Le ferite "sanguinanti" (linfa lattiginosa) possono essere curate con carbone vegetale. È anche possibile non utilizzarlo.

Stile

Un bonsai di ficus può essere progettato come una singola pianta o gruppo in diversi stili. Spesso si osservano impostazioni in stile eretto formale, a volte boschetti. Anche le cascate di ficus sono facilmente realizzabili.

Fiori, Frutti

I fiori sono molto poco appariscenti e irrilevanti per gli amanti di bonsai. Se le condizioni di crescita sono buone, i bonsai di ficus produrranno regolarmente frutti. A seconda del tipo o della specie di ficus, possono crescere fino a 4-5 cm.

Corteccia, Radici

Poiché la corteccia è molto liscia, una pianta filata deve essere regolarmente controllata altrimenti il filo lascia segni antiestetici.

Le radici sono notevolmente ispessite in alcune specie (ad esempio, Ficus Ginseng) e non sono adatte per la progettazione di un bonsai attraente. Altre specie di ficus (come Ficus benjamin e Ficus retusa offerti nel nostro negozio) formano rapidamente radici aeree in condizioni di alta umidità dell'aria. Queste possono essere incluse molto bene nell'impostazione e appaiono molto appropriate.

Razze, Sottospecie

I suggerimenti per la cura qui elencati si applicano alle seguenti specie di Ficus bonsai o varietà di Ficus: Ficus benjamin (fico betulla), ficus carica (vero ficus), ficus microcarpa (ficus ginseng), ficus panda, ficus retusa (ficus benghalensis, ficus cinese), ficus sikkimensis, ficus starlight.

Le specie di bonsai ficus disponibili in commercio sono: Ficus ginseng, Ficus benjamin, Ficus microcarpa e Ficus retusa. Spesso si trovano varietà particolari di ficus impostati come bonsai. Per esempio, il Ficus ginseng o il Ficus panda. Nel nostro negozio proponiamo in primo luogo Ficus retusa, il Ficus benghalensis. Questa specie di ficus è il più adatto come bonsai. Il Ficus retusa è caratterizzato da un tronco di forma solitamente interessante, ha foglie piccole e spesso radici aeree molto belle. Non offriamo più Ficus ginseng. Le radici tuberose ispessite (da cui anche l'origine del nome Ginseng) del Ficus Ginseng hanno un aspetto poco gradevole. Tali piante non diventano mai un bonsai attraente.

Non offriamo più Ficus ginseng. Le radici tuberose ispessite (da cui anche l'origine del nome Ginseng) del Ficus Ginseng hanno un aspetto poco gradevole. Tali piante non diventano mai un bonsai attraente. Se possiedi già un Ficus Ginseng - nessun problema. Puoi esercitarti bene su tale pianta. Le informazioni di cura e impostazione contenute su questa pagina si applicano anche al Ficus Ginseng.

Informazioni generali

I bonsai di ficus appartengono a un genere vegetale con oltre 800 specie. Le diverse specie di ficus crescono sia come alberi che come arbusti e si trovano principalmente nell'Asia meridionale. Solo una piccola parte di specie di ficus è adatta per l'impostazione come Bonsai. Le specie di Ficus bonsai sono sempreverdi.

Ficus Bonsai - Immagini

Ficus Bonsai - Immagini dell'importazione dalla Cina

Ficus bonsai - importazione - ficus bonsai nel campo

Ficus Bonsai - importazione - selezione dal produttore

Ficus Bonsai - Import

Ficus Bonsai - importazione - selezione dal produttore

Ficus Bonsai - Immagini del nostro stock

Ficus Bonsai - nostro stock

Ficus Bonsai - nostro stock

Ficus Bonsai - nostro stock

Ficus Bonsai - nostro stock

Ficus Bonsai - Domande frequenti (FAQ)

Quanto spesso devo annaffiare il mio Ficus Bonsai ?

Spesso ci viene chiesto con quale frequenza annaffiare il ficus bonsai. A questa domanda è difficile rispondere. Dipende da molti fattori.

In una giornata ventosa estiva sul balcone spesso bisogna annaffiare due volte al giorno. In inverno in casa può succedere che debba essere annaffiato solo una volta alla settimana. Poggia il palmo della mano sul terreno. Se è umido, l'annaffiatura non è necessaria. Un annaffiatoio a palla funziona benissimo per l'irrigazione di un bonsai da interno.

Il mio bonsai di ficus ha foglie gialle - Cosa posso fare?

Anche le specie di ficus (Ficus retusa) offerte da noi nelle stagioni più buie hanno bisogno di relativamente molta luce. Spesso, il ficus benghalensis nei mesi invernali più bui soffre la mancanza di luce.

Se un ficus bonsai fa foglie gialle, ciò è quasi sempre dovuto alla mancanza di luce. La mancanza di luce si verifica soprattutto dopo l'acquisto (si sposta da una serra luminosa a una stanza molto più buia) e in inverno, quando i giorni sono brevi e bui. Quindi il ficus lascia cadere alcune foglie all'interno della chioma. Trova il posto più luminoso in casa e mettilo lì. Il lato migliore è a sud, direttamente accanto alla finestra.

A volte, soprattutto in inverno, potrebbero essere necessarie alcune settimane o mesi perché l'albero produca nuove foglie. Non allarmarti. Basta posizionarlo alla luce, annaffiare moderatamente (senza lasciare seccare) e non concimare o rinvasare fino a quando le foglie non spuntano di nuovo.