Defogliazione bonsai

Defogliazione Bonsai: Diramazione più fine ✅ Foglie più piccole ✅ Controllo della forza di crescita ✅

Qual è il defogliazione bonsai ?

In caso di defogliazione, tutte o gran parte delle foglie e tutti i germogli vengono rimossi alla fine di ogni ramo con un paio di Forbici per bonsai ben affilate.

Dopo alcuni giorni (ad esempio, nel caso di un bonsai di olmo cinese) o settimane (ad esempio, nel caso dell’ippocastano), il bonsai germoglia di nuovo completamente. Molte "gemme dormienti" vengono attivate e la ramificazione aumenta in modo significativo. Nella maggior parte dei casi, le nuove foglie sono anche molto più piccole.

Cosa sono le "gemme dormienti" e perché si attivano improvvisamente ?

Un albero compete con altre piante per la sopravvivenza. Quando una piantina spunta, per crescere ha bisogno di luce. Ma anche l’erba e gli arbusti attorno alla piantina ne hanno bisogno. Affinché l'albero riceva la luce necessaria e affinché non sia coperto dalle altre piante, esso deve crescere rapidamente. Ciò vuol dire che l’albero cresce soprattutto in altezza, verso l’apice.

Più intensamente cresce l’apice, più ormoni vegetali produce, impedendo ai germogli di diffondersi e crescere ulteriormente. L'albero non vuole "sprecare" energia con gemme che non ricevono abbastanza luce verso il terreno o comunque sotto un arbusto. Per sopravvivere, l'albero deve crescere il più velocemente possibile, vale a dire in altezza.

Questa capacità di produrre ormoni vegetali per inibire le gemme più in basso prende il nome di dominio apicale (apice = picco, dominus/dominatore = che domina). In natura si tratta di qualcosa di assolutamente importante e vitale ma per l’impostazione a bonsai è piuttosto impeditivo.

Come si può ridurre il dominio apicale ?

Molto semplicemente, rimuovendo le gemme apicali (gemme terminali). Lo fa qualsiasi amante del giardinaggio quando pota le siepi. Meno gemme apicali = meno ormoni vegetali inibitori. Quando questi ormoni vegetali sono assenti, le gemme più in basso sull'albero iniziano a schiudersi, e spesso in grandissimo numero. Esattamente quello che si augura l’amante dei bonsai.

Su Internet si trovano molte informazioni circa la defogliazione dei bonsai, sui suoi pro e i suoi contro. Gli argomenti presentati su tali siti potrebbero far sorridere un bonsaista che in una scuola bonsai, a volte, sottopone a defogliazione totale circa 50 bonsai al giorno. Si tratta di un procedimento abbastanza semplice e che funziona molto bene sulla maggior parte delle specie di alberi bonsai.

Cosa è importante nella defogliazione ?

  • Le specie di alberi bonsai devono essere adatte alla defogliazione. Molti alberi caducifoglie lo sono.
  • Il bonsai deve essere sano e deve scoppiare di salute.
  • Il momento per la defogliazione deve essere quello giusto: da fine giugno a inizio luglio è il periodo perfetto.
  • Per una defogliazione totale, è necessario rimuovere tutte le gemme apicali.

Defogliazione dei bonsai - Obiettivi e motivazioni

  • La defogliazione è utilizzata per ridurre le dimensioni delle foglie che ricresceranno sul bonsai.
  • Le gemme all'interno della chioma si schiudono. La ramificazione del bonsai aumenta.
  • Riduzione dello shock durante il rinvaso nella stagione vegetativa grazie alla riduzione dell'evaporazione.
  • Dopo la defogliazione in estate l’applicazione del filo risulta più semplice. Il filo può rimanere sulla pianta fino alla primavera.

Defogliazione dei bonsai - Come funziona ?

  • Il periodo migliore è nel mezzo della stagione vegetativa (giugno - inizio agosto)
  • Defogliazione parziale: tutte le foglie e le punte dei germogli vengono rimosse
  • Defogliazione totale: vengono rimosse tutte le foglie e le punte dei germogli sul bonsai
  • Rimuovete tutto in una volta o prima una metà e il resto dopo 14 giorni
  • Tenete la pianta leggermente all’ombra finché essa non abbia germogliato nuovamente
  • Non concimate finché la pianta non abbia germogliato nuovamente. Senza foglie, l'albero bonsai non può usare il fertilizzante
  • Riducete l'irrigazione dopo la defogliazione. Meno foglie = meno evaporazione

Errori frequenti

  • Le foglie non vengono completamente rimosse durante la defogliazione -> l'albero non germoglia nuovamente
  • Le gemme apicali non vengono completamente rimosse -> l'albero germoglia solo sugli apici
  • Defogliazione su alberi deboli -> I bonsai possono morire
  • Eccessiva irrigazione-> La pianta fa evaporare meno acqua e le radici possono marcire
  • Defogliazione effettuata troppo tardi -> nessuna nuova germogliazione nello stesso anno
  • Viene tagliata solo metà delle foglie ma non sono tutte rimosse in seguito -> È probabile che la germogliazione non si verifichi

Specie arboree adatte

  • Sono adatte quasi tutte le latifoglie e le sempreverdi con foglie grandi (ad esempio Tiglio)
  • Piante sane e robuste

Specie arboree non adatte

Defogliazione con successiva rifinitura invernale su un bonsai di tiglio

Defogliazione su un bonsai di tiglio (Tilia cordata)