Consulenza specialistica.<br/> Propria produzione Bonsai.

Consulenza specialistica.
Propria produzione Bonsai.

Nostra esperienza - vostro vantaggio<br/>Importazione diretta = Piccoli prezzi

Nostra esperienza - vostro vantaggio
Importazione diretta = Piccoli prezzi

Spedizione immediata in Europa.<br/>Diritto di ritorno e scambiare.

Spedizione immediata in Europa.
Diritto di ritorno e scambiare.

Tutti metodi di pagamento.<br/>SSL Connessione = Sicurezza.

Tutti metodi di pagamento.
SSL Connessione = Sicurezza.

Fertilizzazione bonsai corretta: Importante per crescita, fioritura e fruttificazione. Quali fattori devono essere considerati ?

Come con altre piante, è importante fertilizzare vigorosamente un bonsai per crescere, fiorire e produrre frutta. Il bonsai non dovrebbe essere malnutrito. Concimare il Bonsai a sufficienza e con il giusto fertilizzante.

I fertilizzanti per bonsai che si trovano nei negozi specializzati contengono tutte le sostanze nutritive importanti nelle giuste proporzioni per la maggior parte dei bonsai. Possono essere di origine organica (ad es. fertilizzante Biogold, farina d'ossa) o minerale e spesso differiscono solo nei rapporti di miscelazione dei singoli componenti, in particolare dei principali nutrienti.

I nutrienti principali sono azoto, fosforo, potassio, potassio, calcio, zolfo e magnesio, gli oligoelementi sono ferro, manganese, boro e altri.

Durante il periodo di crescita, l'approvvigionamento di azoto è particolarmente importante. Ciò è necessario per gli amminoacidi e le proteine ed è indispensabile per la struttura cellulare. I trucioli di corno e la farina di corno, meglio mescolati al terreno al momento del rinvaso, garantiscono un buon approvvigionamento di azoto del nostro bonsai, molto compatibile e uniforme.

Questi nutrienti principali sono normalmente presenti nel terreno e vengono costantemente assorbiti dalle radici. La conseguente perdita nel terreno deve essere regolarmente sostituita dalla concimazione, altrimenti si manifestano sintomi di carenza.

Lo scopo della fertilizzazione è quello di garantire la cura ottimale delle piante. Sia la carenza di nutrienti che la sovrafertilizzazione dovrebbero essere evitate. Entrambi hanno un effetto negativo sulla salute e sulla crescita del bonsai.

Per fertilizzare correttamente un bonsai, è necessario tener conto delle sue attuali esigenze. Queste possono essere molto diverse. I seguenti fattori influenzano il fabbisogno di sostanze nutritive e devono essere considerati prima della fecondazione dei bonsai: (+) significa maggiore necessità, (-) minore necessità, (0) nessuna fertilizzazione necessaria.

  • Crescita (a crescita rapida (+), a crescita lenta (-))
  • Struttura della sostanza (+) o conservazione (-)
  • Periodi di crescita (+) o di riposo (-)
  • Malattie (-)
  • Situazioni di stress (-), ad esempio durante i caldi mesi estivi, rinvaso
  • Fiore (0). La fecondazione non danneggia, ma gli alberi formerebbero più nuovi germogli e potrebbero perdere i loro fiori.
  • Più materiale vegetale in una vaso bonsai (+), ad es. piantagione forestale
  • Tipo di bonsai (+ o - a seconda delle esigenze della specie)
  • Quantità di sottobosco (molto = +)
  • Tipo di terreno (substrati permeabili, ad esempio terreni sabbiosi, piantagioni rocciose, Akadama (+))

Se un fertilizzante contiene una sola sostanza nutritiva, si parla di un unico fertilizzante nutritivo; se contiene più sostanze nutritive, si parla di un fertilizzante multi-nutriente. Per il profano, si consiglia vivamente l'uso di un fertilizzante multi-nutriente. Sono molto facili da dosare. Le carenze sono evitate.

Nell'apporto di sostanze nutritive, si deve tener conto anche della capacità di assorbimento della pianta. Nella maggior parte dei casi, questo è notevolmente aumentato entrando in simbiosi con i funghi sotto forma di micorrize.