Bonsai

Che cos'è un bonsai ?Comprare un BonsaiDomande frequentiStoria    

Che cos'è un bonsai ?

I bonsai (che in giapponese 盆栽, significa "piantato in vaso") sono alberi impostati in un vaso con l'utilizzo di determinate tecniche. La parola Bonsai è composta dalle due parti Bon = vaso e Sai = pianta.

Albero bonsai in questo contesto è sinonimo del termine bonsai. A rigor di termini, l'albero dei bonsai è una ripetizione inutile perché un bonsai è sempre un albero. La maggior parte degli amici dei bonsai usa semplicemente il termine bonsai per un albero bonsai.

Allo stesso tempo, Bonsai è un'arte da giardino asiatica per impostare e curare tali alberi. Tale arte è praticata principalmente in Giappone e Cina.


Comprare bonsai

Qui puoi acquistare il tuo albero dei bonsai. Tutti i bonsai sono fotografati singolarmente e dopo un acquisto nel nostro negozio online, ottengono esattamente l'albero dei bonsai che hanno ordinato. Imballato in modo sicuro, l'albero verrà consegnato rapidamente. Inviamo tutti gli ordini, che arrivano nei giorni feriali fino alle 14 nella nostra scuola di bonsai, lo stesso giorno.

Bonsai acquistati frequentemente

Queste specie di bonsai vengono spesso acquistate perché non sono complicate nella cura dei bonsai. Altre specie di facile cura possono essere trovate sotto i bonsai per i principianti.


Per ulteriori informazioni sull'acquisto di bonsai online nel nostro negozio, visitate il sito: Comprare Alberi bonsai


Domande frequenti

I bonsai sono specie di alberi o razze ?

I bonsai non sono specie arboree particolari o forme di riproduzione. I bonsai sono alberi normali con proprie e specifiche esigenze. Sono coltivati in vasi bonsai e impostati nella forma e nelle dimensioni, utilizzando diverse tecniche. L'obiettivo è lo sviluppo in vaso di un albero armonico e segnato dal tempo.

Ma ci sono specie di alberi particolarmente adatte all'impostazione a bonsai. Questi, di solito tollerano particolarmente bene la potatura (ad esempio i bonsai di ligustro e le azalee giapponesi). Allo stesso modo, ci sono varietà (cultivar) di alberi, che hanno soprattutto le foglie piccole o gli aghi, come ad esempio le varietà di pino bianco Zuisho e Kokonoe, particolarmente adatte per l'impostazione come bonsai.

I bonsai nani restano sempre piccoli ?

Su Internet puoi spesso leggere come definizione di bonsai: è un "albero nano giapponese" o "Tecnica di coltivazione giapponese grazie alla quale le piante diventano adulte ma restano di dimensioni molto ridotte". L'idea che i bonsai siano piccoli è così diffusa che la parola bonsai è spesso usata come sinonimo di "piccolo".

La convinzione che i bonsai siano piccoli o addirittura nani è sbagliata. Il bonsai è soprattutto un albero progettato con arte in un vaso. Non si tratta affatto di una questione di dimensioni, come si evince dalle immagini.


Bonsai, Bonsais, Bonzai o Bonsei - Qual è il nome giusto ?

Su Internet spesso si cerca Bonzai e Bonsei. Solo su Google, Bonsei viene cercata 2000 volte al mese, mentre Bonzai viene cercata circa 5000 volte. Ma qual è la parola giusta?

Bonsais viene cercato almeno lo stesso numero di volte. Anche nelle riviste online specializzate si parla per lo più di bonsai. Bonsais è il plurale di bonsai ?

Abbiamo cercato nel dizionario e scoperto che solo il termine Bonsai è corretto. Sia singolare che plurale (cioè bonsai e bonsai). Né BonseiBonzai si trovano sul Duden. Per questo motivo sulle pagine delle nostre offerte utilizziamo solo la parola bonsai. La pensano allo stesso modo anche la maggior parte degli amici bonsaisti di lunga data.

Storia

La storia dei bonsai (ovvero delle piante coltivate in vaso) risale all'antico Egitto, a ben 4000 anni fa. A quel tempo, le piante venivano coltivate in vaso principalmente per motivi pratici (mobilità). I Greci, i Babilonesi, i Persiani e gli Indù adottarono questa tecnica e la portarono avanti.

Circa 1800 anni fa, i cinesi furono i primi a tenere gli alberi in vaso per motivi estetici.

Conosciuti come Pun-Sai, incarnavano uno stile molto semplice. Queste prime impostazioni avevano spesso solo un fogliame scarno e una forma insolita, che ricorda i draghi o altri animali. Ci sono molti miti e leggende che circondano questo Pun-Sai. Oggi raggiungono prezzi elevati.

I giapponesi ereditarono molte peculiarità culturali dai cinesi, compresa la coltivazione di alberi bonsai in vaso.

I rotoli giapponesi del periodo Kamakura (1192-1333) suggeriscono che l'arte della coltivazione dei bonsai arrivò in Giappone tra il VI e il VII secolo, con la diffusione del buddismo.

Una volta introdotti in quella terra, lo stile si è rapidamente sviluppato. L'arte del design dei bonsai ha lasciato i monasteri ed è stata considerata dalla nobiltà come simbolo di prestigio e onore. Gli ideali e le credenze sono cambiati drasticamente nel corso degli anni. Una linea giapponese separata si era già sviluppata nel XIV secolo.

A metà del XIX secolo, dopo oltre 230 anni di isolamento dal mondo, il Giappone si aprì. La conoscenza di alberi in miniatura dall'aspetto antico in ciotole di argilla è presto arrivata in Europa attraverso i viaggiatori. Le mostre alla fine del XIX secolo a Londra, Vienna e in particolare a Parigi (Fiera mondiale del 1900) hanno presentato per la prima volta i bonsai al mondo.

Si sviluppò rapidamente un'"industria dei bonsai", che favorì la nascita di nuovi stili bonsaistici e di nuove specie di piante coltivate a bonsai. Furono apportate varie modifiche a determinati paesi e culture.

Per i giapponesi, il bonsai è oggi una fusione di antiche credenze con la filosofia dell'Estremo Oriente, l'armonia tra uomo, spirito e natura. Il capodanno in Giappone è completo solo quando c'è una fioritura di albicocchi o prugni nei Tokonoma, una nicchia speciale della casa tradizionale giapponese.



Ficus Bonsai: Facile coltivazione + ottimo per i principianti ✅ Grandi radici aeree ✅ Consigli per Cura e Formazione ✅

Cura del Bonsai Ficus

Il Ficus (Ficus retusa), in particolare le specie a foglia piccola come il ficus benghalensis, è adatto ad essere modellato come bonsai. La cura del ficus come bonsai da interno è semplice. Può essere considerato come un buon albero per principianti bonsai (economico, di facile reperibilità, facile da coltivare, dalla crescita rapida).

Concimazione

Il ficus, come bonsai da interno, cresce poco nei nostri appartamenti in inverno a causa della mancanza di luce. Pertanto non è necessario concimare durante questo periodo. Nella stagione vegetativa (da marzo a settembre), dovresti concimare regolarmente e abbondantemente il tuo ficus. Per tale scopo puoi acquistare qualsiasi fertilizzante offerto in commercio. Noi consigliamo il fertilizzante Biogold, proveniente dal Giappone. Ecco i vantaggi: dovrai concimare ogni 4-6 settimane (quindi spingere i pellet nel terreno) e soprattutto Biogold è inodore.

Se utilizzi un fertilizzante liquido per il tuo bonsai di ficus, puoi tranquillamente raddoppiarne la dose da marzo a settembre. Questi fertilizzanti liquidi non contengono molto azoto (di solito il 3%). Secondo noi, la concentrazione è troppo bassa. Presso la nostra scuola bonsai ne diamo molto di più.

Annaffiatura

Trattandosi di bonsai delle aree tropicali, le specie di ficus non dovrebbero seccarsi. Un bonsai di ficus richiede una fornitura d'acqua uniforme. Il pane radicale non deve essere né troppo bagnato né troppo asciutto. Meglio ancora se moderatamente umido. Un bonsai di ficus non è adatto alla spruzzatura occasionale delle foglie, a causa dell'alcalinità dell'acqua. Spesso ci viene chiesto con quale frequenza bisogna annaffiare il bonsai. A questa domanda è difficile rispondere. Dipende da molti fattori. In una giornata ventosa estiva sul balcone spesso bisogna annaffiare due volte al giorno. In inverno in casa può succedere che debba essere annaffiato solo una volta alla settimana. Poggia il palmo della mano sul terreno. Se è umido, l'annaffiatura non è necessaria. Un annaffiatoio a palla funziona benissimo per l'irrigazione di un bonsai da interno.

Ficus Bonsai - Vantaggi per l'impostazione dei bonsai

  • Le specie di ficus sopportano molto bene la potatura. Un bonsai cresce bene in seguito a potatura
  • I bonsai di ficus sono sempreverdi. Quindi potrai goderti l'albero tutto l'anno
  • Come bonsai di facile manutenzione, il ficus è adatto per i principianti o come regalo
  • Anche se gli piace molta luce, un ficus si comporta bene con non troppa luce. Tuttavia, deve essere più brillante possibile
  • Molti stili, anche a cascata, sono facilmente progettabili. Le frequenti radici aeree hanno un aspetto molto attraente
  • I bonsai di ficus sono difficilmente colpiti da parassiti e non sono sensibili alle malattie

Ficus Bonsai - Immagini dell'importazione dalla Cina

Ficus Bonsai - importazione - selezione dal produttore

Ficus Bonsai - Immagini del nostro stock

Ficus Bonsai - nostro stock

Ficus Bonsai - Domande frequenti (FAQ)

Quanto spesso devo annaffiare il mio Ficus Bonsai ?

Spesso ci viene chiesto con quale frequenza annaffiare il ficus bonsai. A questa domanda è difficile rispondere. Dipende da molti fattori.

In una giornata ventosa estiva sul balcone spesso bisogna annaffiare due volte al giorno. In inverno in casa può succedere che debba essere annaffiato solo una volta alla settimana. Poggia il palmo della mano sul terreno. Se è umido, l'annaffiatura non è necessaria. Un annaffiatoio a palla funziona benissimo per l'irrigazione di un bonsai da interno.

Il mio bonsai di ficus ha foglie gialle - Cosa posso fare?

Anche le specie di ficus (Ficus retusa) offerte da noi nelle stagioni più buie hanno bisogno di relativamente molta luce. Spesso, il ficus benghalensis nei mesi invernali più bui soffre la mancanza di luce.

Se un ficus bonsai fa foglie gialle, ciò è quasi sempre dovuto alla mancanza di luce. La mancanza di luce si verifica soprattutto dopo l'acquisto (si sposta da una serra luminosa a una stanza molto più buia) e in inverno, quando i giorni sono brevi e bui. Quindi il ficus lascia cadere alcune foglie all'interno della chioma. Trova il posto più luminoso in casa e mettilo lì. Il lato migliore è a sud, direttamente accanto alla finestra.

A volte, soprattutto in inverno, potrebbero essere necessarie alcune settimane o mesi perché l'albero produca nuove foglie. Non allarmarti. Basta posizionarlo alla luce, annaffiare moderatamente (senza lasciare seccare) e non concimare o rinvasare fino a quando le foglie non spuntano di nuovo.


Bonsaischule Wenddorf - Profilo

Il nostro vivaio Bonsai, oggi situato a Wenddorf (Germania), è stato fondato nel 1993 come centro Bonsai a Lipsia. L'obiettivo più importante fin dall'inizio era la coltivazione della materia prima di alta qualità di bonsai.

In Europa, c'è poca esperienza con esso. Pertanto, tutte le tecniche dovevano essere sviluppate indipendentemente. La maggior parte degli amici bonsai sa: un viaggio lungo e arduo. Oggi abbiamo fatto un buon passo avanti verso il nostro obiettivo. 10000 spazi bonsai con radici molto buone lo indicano.

In qualità di rivenditore specializzato di bonsai, siamo stati fondati nel commercio dei rivenditori di bonsai via Internet dal 1999. Oggi inviamo molti 1000 ordini all'anno. Puoi anche venire a trovarci direttamente a Wenddorf e scegliere tra noi il tuo bonsai.

Per garantire i prezzi migliori, importiamo quasi tutti i prodotti direttamente dal produttore. Soprattutto da Cina, Giappone, Taiwan, Spagna.