Consigli degli esperti
Produzione propria di bonsai
Prezzi bassi grazie all'importazione diretta
Spedizione immediata in tutta Europa
Diritto di restituzione e cambio

Pino bianco (Pinus pentaphylla)

Il bonsai di pino bianco (Pinus parviflora o Pinus pentaphylla) proviene principalmente dal Giappone e appartiene alle specie arboree presenti in quasi tutte le collezioni di bonsai. Ha una serie di vantaggi che lo rendono molto adatto all'impostazione di un bonsai.

Quali sono i vantaggi del pino bianco per l'impostazione di un bonsai ?

  • I pini bianchi sono bonsai resistenti. Trascorrono l'inverno nella serra fredda senza problemi
  • Questo pino sempreverde a 5 aghi, come alberi bonsai, ha un aspetto molto delicato e grazioso
  • Lenta crescita annuale = poco impegno nella potatura di un bonsai di pino bianco
  • I pini bianchi sono difficilmente attaccati dai parassiti, il che semplifica la cura del bonsai.
  • I rami rimangono flessibili per lungo tempo, rendendo l'applicazione del filo e l'impostazione facile su questo specie di bonsai

Importiamo tutti i nostri pini bianchi direttamente dal Giappone. Questo ci permette di offrirvi un'ampia scelta a condizioni vantaggiose. Qui potete acquistare il vostro bonsai. Divertiti a scegliere.



Articolo 1 - 100 di 124

Bonsai di pino bianco (stile boschetto con rocce) dal giardino botanico di Shanghai
Pino bianco - Stile boschetto con rocce

Brevi consigli per la cura

Filatura: Il filo per bonsai può essere applicato senza problemi. Poiché i rami di pino bianco, come tutti i bonsai di pino, rimangono flessibili per lungo tempo, questi alberi possono essere modellati bene dopo l'applicazione del filo. La corteccia nei bonsai da giardino più vecchi non è molto sensibile, quindi il filo lascia piccole tracce. Le estremità dei germogli vengono modellate verso l'alto.

Concimazione: Durante la stagione vegetativa da marzo a settembre, utilizzare fertilizzanti per bonsai disponibili in commercio, ad esempio il Biogold, l'Hanagokoro o i fertilizzanti liquidi per bonsai. In primavera, i bonsai più vecchi non dovrebbero essere concimati con troppo azoto, altrimenti i nuovi germogli nella parte superiore della chioma cresceranno troppo forti.

Irrigazione: Dovreste mantenere i pini bianchi uniformemente umidi. È importante che siano rinvasati in un substrato ben drenante e che non vi siano ristagni d'acqua. In un luogo soleggiato, spesso devono essere annaffiati due volte in piena estate. Se ciò non è possibile, in piena estate il pino bianco può essere collocato in una posizione parzialmente ombreggiata.

Potatura: Quando si pota un bonsai di pino bianco, è importante controllarne il vigore. A tale scopo, nelle aree di forte crescita, i germogli vengono parzialmente rimossi prima che si schiudano, le candele germogliate vengono accorciate o tagliate completamente. Anche gli aghi possono essere tagliati. Per ottenere una ramificazione fine, il nuovo germoglio dovrebbe essere pinzato regolarmente. I germogli più forti vengono rimossi con pinze per bonsai. Altrimenti, sono sufficienti delle forbici da bonsai affilate. Il mastice cicatrizzante può essere applicato a tagli più grandi al fine di aiutare la guarigione della ferita.

Svernamento: Sverniamo il bonsai di pino bianco in serra fredda, dove non abbiamo riscontrato problemi nemmeno a basse temperature. D'inverno, Sotto una tettoia di alluminio con un elevato tasso di umidità, l'albero non ha bisogno di essere annaffiato spesso.

Rinvaso: All'inizio di marzo, si può rinvasare il bonsai di pino bianco in un substrato per bonsai ben drenante. I terricci per bonsai come la Kiryu e l'Akadama sono particolarmente adatti a questo albero. La potatura delle radici non dovrebbe essere troppo drastica.

Importazione

Importiamo tutti i bonsai di pino bianco direttamente dal Giappone. A tal fine, le merci vengono selezionate a mano in vari vivai di esportazione giapponesi in autunno. Gli alberi vengono quindi trasportati in Germania dal container della nave.

Il container di solito ci raggiunge alla fine di febbraio. Purtroppo il bonsai non può essere venduto immediatamente. Devono prima essere messi in quarantena per ca. 3 mesi per prevenire l'introduzione di malattie delle piante e parassiti. Durante il periodo di quarantena siamo regolarmente controllati dalla protezione delle piante tedesca.

Immagini

 

Link utili

Nel carrello non c'è nessun articolo